La nuova dieta è meno social media e più tempo per sè

Oggi non parlerò di moda o di stile. O meglio di stile sì, parlerò, ma stile di vita. E in realtà lo stile di vestire nasce dallo stile di vita e lì ritorna.

Dunque stamattina sfogliando i messaggi della posta elettronica dell’ufficio ho visto un post che mi ha colpito. Era in inglese, ma si intitolava più o meno “Come ho ridotto drasticamente il mio consumo di social media (e nei social media ci lavoro!). Sono andata a leggerlo. Mi capita di rado, ricevo troppi messaggi, troppe segnalazioni. Ma seguo sempre il mio istinto. Se qualcosa mi ha colpito è probabile che per me abbia un senso.

Schermata 2018-05-16 alle 11.51.02Dunque in questo articolo si parlava di come si può e si deve fare un uso migliore dei social media. Mi ha colpito perché io già spontaneamente ho ridotto il mio uso dei social media. L’ho fatto per stanchezza e perché mi sembrava se non proprio di perdere tempo, certo di usarlo male.

Schermata 2018-05-16 alle 11.51.52Tim Denning, l’autore dell’articolo, aveva calcolato che impiegava più tempo a rispondere ai commenti che a pensare a nuovi contenuti; che metteva like a post che non gli piacevano solo perché erano di amici, conoscenti, relazioni; che si sentiva obbligato a rispondere subito a tutti i messaggi che riceveva e che occupava un sacco di tempo ogni giorno per controllare le notifiche da tutti i social media su cui aveva un account.

Pur essendo appunto una persona che lavora nei e con i social media, ha deciso di darci un taglio. E ne ha ricavato solo benefici: meno stress, più tempo per pensare e quindi più creatività, meno distrazioni, più presenza nel presente, più relazioni reali con le persone. Vi pare poco?

social-network-scelta-900x444

A me pare tantissimo, e bello, e giusto. Alla fine, nei social media come nei libri, nei film, nelle storie e nelle relazioni, vince la sostanza. Si legge un blog se ci dice qualcosa, si guarda un film se ci racconta una bella storia e ci fa riflettere, si ascolta una canzone se ci trasmette un feeling e ci evoca qualcosa di noi.

Quindi davvero, e detto da una blogger e digital PR, infischiamocene dei numeri, dei like, dei cuoricini di Instagram e dei follower di Twitter. Concentriamoci sul fare bene quello che vogliamo fare. Seguiamo il nostro stile e non quello che gli altri ci impongono. Non è forse questo il vero chic? E lasciamo che il tempo faccia il suo lavoro, di selezione, di setaccio, di sedimentazione.

Che ne pensate? Se avete voglia di commentare vi ascolto e vi leggo, magari non immediatamente…

E grazie a Tim Denning!

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com

 

 

 

 

4 pensieri su “La nuova dieta è meno social media e più tempo per sè

  1. Carissima Anna, proprio in questi giorni stavo riflettendo su quanto questo meccanismo dei social sia “stritolante”: non solo non ti lascia tempo per altro, ma è anche un dialogare senza emozioni. Sono una persona passionale e, senza emozione, non posso nemmeno soffiarmi il naso sto quindi meditando…
    Un abbraccio, Rita

    Piace a 1 persona

    1. Infatti penso che siamo tutti arrivati alla saturazione… ci siamo accorti che il tempo che ci porta via non equivale ai vantaggi che ci dà. E come sapevamo dall’inizio niente può sostituire i rapporti umani di persona. Penso che con un uso più consapevole staremo tutti meglio!
      Grazie del tuo commento, Rita!

      "Mi piace"

  2. Anna, quanto sono d’accordo con te…. io mi sono resa conto che il mio lavoro non può vivere senza i social, almeno per ora e fino a quando non mi deciderò ad affidare tutto il lavoro di comunicazione ad una agenzia specializzata, ma mi sono anche resa conto che il 40% del mio tempo è letteralmente rubato dall’essere social quando invece sarebbe opportuno che lo dedicassi alla mia creatività. Un po’ ho ridotto l’essere social, ma nel mio caso avrò fatto bene oppure no? Penso si debbano cambiare le modalità, anche se io sono certa che presto questa smania del social sparirà e verrà rimpiazzata da altro. Ci sono molte persone che stanno abbandonando il sistema. Forse fanno bene loro. Più sana vita reale che virtuale. Speriamo!

    "Mi piace"

    1. Anche senza abbandonarli, i social media, basta ridimensionarli, secondo me. Ridurre le aspettative e pensare che sono un bello strumento a nostra disposizione, ma non LO STRUMENTO o quello che ci cambia la vita…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.