Senza titolo, o la Mostra in mostra

Come saprete, ogni settimana scrivo nella mia rubrica EyeMilano sul blog della nostra Anna da Re, Chic after Fifty.

Oggi desidero condividere qui il mio articolo dedicato ad un argomento che ha suscitato parecchie polemiche in questi giorni. Vi invito a leggerlo e a commentarlo. Desidero avere le vostre opinioni.

Buona lettura

Chic After Fifty

Questo articolo nasce senza titolo, o meglio il suo titolo volevo fosse appunto “Senza titolo”, come quelle opere d’arte che l’artista stesso non sa come chiamare e ci piazza un bel senza titolo per risolvere il problema. Quante cose nella nostra vita sono senza titolo. Poi però ci ho riflettuto su un po’ e ho pensato che un doppio gioco di parole poteva essere il perfetto accompagnamento musicale.

E quindi… ecco il mio senza titolo con accompagnamento.

La Maestà sofferente, installazione di Gaetano Pesce. Per poterla vedere bene e non scambiarla per qualcosa di completamente diverso e opposto del femminile, bisogna osservarla da lontano, parecchio lontano.

È così. Non si può mai stare tranquilli, e le femministe stanno facendo più danni che mai… oppure no? Non entrerò nel merito di una diatriba che va avanti da sempre, né scatenare chissà cosa con questo post dove vorrei scrivere tante cose…

View original post 618 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.