Parlare di moda: lo stile modesto e quello sostenibile

Modestia e sostenibilità pare che siano due i grandi argomenti della moda, in questo momento.

Nel grande mondo internazionale, e un pochino anche in Italia c’è un discreto dibattito su quanto il mondo musulmano stia influenzando il modo in cui ci vestiamo, riportando in auge una modestia che sembrava archiviata da mo’.

Schermata 2019-06-12 alle 12.03.26

Su questo magazine e sul mio blog ho scritto del tema del ritorno alla modestia, legato però al modo diverso in cui le donne si pongono e si rapportano agli uomini, con meno bisogno di sedurre e più desiderio di essere quello che si è. E anche con un concetto di seduzione che passa meno attraverso lo scoprirsi del corpo e più attraverso gli altri modi che abbiamo per comunicare.

C’è invece una modestia, fatta di lunghezze delle gonne, strati di vestiti e capi accollati che la moda propone perché uno dei suoi mercati principali è ormai quello dei medio oriente, dove c’è un certo concentrato di millennials ricchi, certo molti più che da noi e probabilmente anche molto più consumisti di noi. Questo tipo di modestia, che pure ha delle ricadute interessanti, perché gli abiti che in questo momento dominano le passerelle sono finalmente portabili da tutti e perché in generale dei vestiti che vestono fanno felici le signore after fifty, ha però un sottotesto ambiguo di cui non sono troppo convinta.

Gli italiani sembrano invece molto più interessati alla sostenibilità, e Pitti Uomo apre su questo tema. Anche qui ci sarebbe da indagare un po’ più a fondo, perché alcuni passaggi verso la sostenibilità sono semplici e di buona volontà, mentre altri sono assai più complessi e costosi. Quindi fa un po’ specie che nel giro di un anno tutti i marchi abbiano fatto questo passaggio epocale… forse sono più parole che fatti. Ma va bene, consideriamolo un inizio e speriamo che non sia solo una moda!

Voi che ne pensate? Se volete scrivete a ciabattinasx@gmail.com

Intanto buona giornata!

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “Parlare di moda: lo stile modesto e quello sostenibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.