Dilemmi dopo gli anta: tra lo stile Kardashian e il vestito ombrellone-cabina

La moda spesso ha bisogno di estremi, di momenti di rottura, di immagini forti e dirompenti, di concetti dirimenti.

Noi invece, noi signore after fifty ma anche before fifty, abbiamo bisogno di vestiti e outfit portabili, pratici, comodi oltre che ovviamente belli.

Spesso abbiamo bisogno delle vie di mezzo. Di qualcosa che sia attraente ma lontano dall’aggressività seduttiva del genere Kardashian (che pare impazzi tra le ragazze giovani, soprattutto nei paesi anglosassoni). Di qualcosa che sia morbido ma eviti quel terribile effetto ombrellone-cabina che hanno certi vestiti estivi.

Abbiamo bisogno anche di qualche stilista che pensi a noi, perché no. Che per esempio prenda quei modellini di scarpe comode e gli tolga la tristezza che per qualche ragione a me sconosciuta gli sta appiccicata addosso e non si può togliere. Oppure che renda quello stile “modesto”, pensato soprattutto per i paesi arabi o musulmani, uno stile contemporaneo, forte, deciso. Chic.

Nel frattempo possiamo ispirarci a qualcosa di giapponese. Io amo molto lo stile giapponese moderno. L’essenzialità delle forme e dei colori. Le giacche a kimono, i pantaloni larghi e corti, per esempio.

Se fossi capace di disegnare e di cucire, li farei io!

Buona giornata intanto!

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com

 

Annunci

Un pensiero su “Dilemmi dopo gli anta: tra lo stile Kardashian e il vestito ombrellone-cabina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.