Dan Flavin opera per una chiesa a Milano

Come sappiamo a Milano ci sono chiese di rilevante importanza storica, concentrate soprattutto nella parte centrale della città. Quanti di noi ha avuto modo di visitare Santa Maria delle Grazie, piuttosto che il Duomo, o una delle chiese che affacciano su corso Garibaldi?

Ma non esistono solo queste chiese, ce ne sono anche di più moderne costruite nel secolo scorso e che si trovano in zone più periferiche, sicuramente poco notate se non dagli abitanti di quei quartieri, e raramente visitate se non segnalate dalle guide turistiche… a parte, forse, una?

Chiesa di Santa Maria dell’Annunciata in Chiesa Rossa, Via Neera angolo Montegani.

Nel 1996, più o meno, il parroco di una certa chiesa di Milano, indubbiamente molto interessato all’arte contemporanea, inviò una lettera a Dan Flavin, noto artista americano le cui opere luminose arricchiscono importanti installazioni in tutto il mondo (se avete avuto modo di visitarla, trovate alcune sue opere nella collezione permanente di Villa Panza a Varese).

Sto parlando della Chiesa di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa ubicata in via Neera all’angolo con via Montegani, nell’omonimo quartiere da cui prende il nome. 

La costruzione della chiesa di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa fu iniziata intorno al 1925 dall’ingegnere Franco Della Porta in stile neoromanico, e fu terminata nel 1932 dall’architetto Giovanni Muzio, che ne influenzò profondamente l’aspetto portandola ad una struttura più semplice, che potesse rientrare nei costi previsti per una comunità di un quartiere periferico, e completata solamente nel 1960.

La chiesa ha una tipica impostazione a croce latina, con un interno spoglio e privo di qualsiasi elemento decorativo sulle pareti. Tra i pochi elementi artistici di spicco, il pavimento di piastrelle gresificate a fasce e marmo nuvolato, realizzato su disegno dello stesso Muzio.
Ma la popolarità di questa chiesa si deve a Dan Flavin, dove, postuma alla sua morte avvenuta nel 1996, è stata realizzata la sua ultima installazione artistica permanente.

L’opera site-specific di Dan Flavin, Untitled, in luce verde, blu rosa, dorata e ultravioletta, è stata realizzata in occasione della prima mostra personale dedicata all’artista alla Fondazione Prada, e realizzata a un anno dalla sua scomparsa, grazie al contributo della stessa. 

Dan Flavin è noto per le sue opere essenziali e minimaliste di luce realizzate con tubi al neon e spesso poste in relazione a un contesto architettonico specifico. In questo caso i muri spogli e la struttura moderna della chiesa, hanno reso possibile la realizzazione di una installazione unica con una forte impronta iconica.

La Chiesa di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa, merita una visita per riscoprire un’opera architettonica di Giovanni Muzio, e apprezzare l’intervento artistico di Dan Flavin.

2 pensieri su “Dan Flavin opera per una chiesa a Milano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.