Leggere è chic, ma sul serio

Lo chic non è solo una questione di vestiti. Anzi. Tutto sommato conta di più come si portano i vestiti che i vestiti stessi. Ce ne accorgiamo spesso, quando per esempio vediamo qualcuno che ci colpisce per il suo stile, e guardandolo bene quello stile è fatto di niente; magari anche di qualcosa di palesemente vecchio e strausato. Allo stesso modo ci capita di vedere persone in tiro, che si vede hanno speso un bel po’ di tempo e denaro ma il cui risultato non convince.

Lo chic è dunque un’attitudine, un modo di stare al mondo e un modo di porsi verso gli altri.

Leggere è chic per vari motivi. Puramente estetici: molti libri sono belli, le pose in cui teniamo i libri, le espressioni concentrate con cui leggiamo sono belle, gli occhiali con cui la maggior parte di noi legge sono belli o bellissimi (la mia ospite Verde ne sa qualcosa, ci ha pure fatto un pezzo sull’estetica degli occhiali). E di sostanza: leggere vuol dire essere curiosi, allontanarsi da se stessi e fare un passo verso lo sconosciuto; vuol dire imparare, allargare l’orizzonte, comprendere; è un’attività infinita, varia, mai uguale a se stessa; vuol dire farlo a modo proprio, cercando e trovando nei libri qualcosa di diverso da quello che ci cercano e ci trovano tutti gli altri.

Schermata 2020-06-09 alle 13.17.57

Io, questo lo sapete, leggo da sempre, e sono cambiati i miei gusti, il mio modo di leggere, fisicamente e mentalmente. Ma i libri sono parte della mia vita e di questo sono felice.

Così visto che non me la sentivo più di scrivere di moda, un po’ perché il Coronavirus e la quarantena ci hanno portato verso un’essenzialità che si traduce anche nella scelta dei vestiti e nell’importanza da dare a quella scelta, un po’ perché faccio più fatica a seguire le tendenze, a trovare i giornali, a girare per i negozi, ho deciso di scrivere di letture. Libri ma ovviamente non solo. E proprio di quello che mi succede quando leggo.

Quindi non aspettatevi recensioni, che non le so fare e il più delle volte non ne ho neppure voglia (sapete quando finite un ebook di Kindle e subito il sistema ti chiede di recensirlo? Quello non lo faccio mai), ma, se ci riesco, i percorsi mentali, i viaggi fantastici, le riflessioni che le letture mi fanno venire in mente.

Cercherò di farlo succedere tutti i martedì, qui su Alfieri Magazine.

Intanto buona giornata!

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com e GreyPanthers.it

3 pensieri su “Leggere è chic, ma sul serio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.