Per ogni libro arriva il suo momento. E ora è quello di Almudena Grandes

Sarà capitato e capiterà anche a voi di avere un libro nella libreria per anni, sapere che è lì ma lasciarlo lì. Salvo che poi arriva un giorno che, senza sapere bene perché, prendete dalla libreria proprio quel libro, cominciate a leggerlo ed è il libro giusto per quel preciso momento della vostra vita.

Non si sa come fanno i libri a trovarci, non sappiamo neppure come troviamo noi i libri. Eppure ci si trova ed è sempre bello.

Schermata 2020-07-28 alle 12.30.30

Chi ha visto la mia foto su Instagram domenica e il mio post di ieri, ha visto un libro. Ieri nel post parlavo di Insegnaci la quiete, ma il libro fotografato in modo volutamente poco chiaro non è quello. Quel libro tra l’altro non ce l’ho, me lo ricordo benissimo ma o non l’ho tenuto o chissà che fine ha fatto. Se vuoi perderti fatti libro, diceva mia mamma, ed è il destino dei libri di essere persi da qualcuno e trovati da qualcun altro.

Schermata 2020-07-28 alle 12.31.18

Dunque il libro della foto è I tre matrimoni di Manolita di Almudena Grandes. È nella libreria da tantissimo tempo, e prima era nella libreria di mia mamma, alla quale l’avevo regalato. Lei non ha fatto in tempo a leggerlo, perché quando abbiamo svuotato la sua casa e selezionato i libri questo era intonso. E forse anche per questo ha continuato a restare intonso per un bel po’.

Però è un libro piuttosto voluminoso e nello scaffale si nota. E nei giorni scorsi si è parlato molto del nuovo romanzo di Almudena Grandes, La figlia ideale. Io avevo letto il giustamente famoso Le età di Lulu e Cuore di ghiaccio, con molto piacere. Era proprio arrivato il momento di leggere I tre matrimoni di Manolita.

Schermata 2020-07-28 alle 12.29.45

All’inizio ho fatto un po’ fatica, a entrare nel suo modo di raccontare o se non altro nel modo di raccontare di questo romanzo. Ma è stata quella fatica normale, di quando cominci un libro e non lo conosci, sei spaesato, devi solo avere un po’ di pazienza. Dopo di che mi sono appassionata e non mi veniva voglia di spegnere la luce, la sera, ho dovuto aspettare che gli sbadigli mi impedissero di vedere le pagine. E come mi era successo ne Il conte di Montecristo, ma anche in tantissimi altri libri, ho imparato dei pezzi di storia spagnola del secolo scorso, di cui mi sembrava di sapere qualcosa ma che, al confronto di quello che si potrebbe e dovrebbe conoscere, era praticamente nulla. Ma del resto, quel senso che più studi e meno ti rendi conto di sapere l’ho già provato e, niente, invece di scoraggiarmi mi fa venire voglia di studiare sempre di più!

A questo punto, vi auguro buona giornata e anche buone vacanze, perchè in agosto  la mia ospite Verde Alfieri chiude il blog. E arrivederci a settembre

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com e GreyPanthers.it

 

 

 

Un pensiero su “Per ogni libro arriva il suo momento. E ora è quello di Almudena Grandes

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.