Omaggio a Martha Haversham

Oggi vi porto con me nell’incredibile mondo artistico di Martha Haversham.

L ‘artista britannica Martha Haversham produce un’arte che cattura, c’è poco da dire. E così è stato per me quando l’ho scoperta non molto tempo fa.

Martha Haversham è un’artista britannica che recupera oggetti abbandonati o buttati nella spazzatura: pezzi di plastica, bottoni, cubetti di zucchero, foglie secche e fiori prendono nuova vita e “vestono” donne immaginarie illustrate con grazia. Le sue sono piccole opere still life realizzate con la tecnica del collage e del mixed-media traggono ispirazione dal mondo della moda.

Trovo molto interessanti le sue stesse parole che vi cito sperando che possa risvegliare in voi l’interesse per il suo lavoro:

“La mia pratica interdisciplinare risponde al mondo esteticamente, concettualmente e satiricamente. Sto esplorandone il valore utilizzando tecniche sia delle arti visive che dello spettacolo per valutare la vite degli oggetti di povera consistenza e basso livello.

Parafrasando Primo Levi, siamo tutti atomi di carbonio danzanti. A livello quantistico, le particelle si muovono con un vigore inimmaginabile, quindi, per estensione, la morte diventa un atto diverso nel minuto balletto della vita. Mi incuriosisce anche il modo in cui questa danza molecolare perpetua influisce sulla nostra percezione del tempo e viene esplorato in micro installazioni e coreografie nello spazio bidimensionale. Attraverso questo prisma, i detriti della vita vengono elevati alla verità, fornendo commenti sociali tramite mezzi di articolazione inaspettati. Desidero esplorare questa universalità della danza, è sia la vita che la morte e il mio punto di partenza.

Nel 2016 ho spostato la mia pratica all’assurdo, a Narragonia. Per anni ho sostenuto i miei progetti creativi con entrate da un lavoro stereotipato senza alcuna progressione e ho iniziato ad affrontare la confusione del mio status artistico mentre assistevo gli altri al potere. In origine, la mia moda / spazzatura trovata è stata raccolta durante la pausa pranzo e rimessa in ufficio. Come artista, sono interessato a come questa necessità pratica si alimenta nella percezione di ciò che costituisce la pratica interdisciplinare e l’arte femminile; se il prezzo delle mie opere d’arte aumenta per riflettere il mio status di artista contemporaneo, sarà in diretto contrasto con il valore decrescente della segretaria invisibile che le ha realizzate.

Essere obliqui e inaccessibili in questo regno concettuale è inutile; Il mio uso di trigger nostalgici, scala in miniatura giocosa, piattaforme digitali, oggetti trovati e materiali naturali sono un canale per la filosofia che l’arte potenzia, sostiene e premia, fornendo una profondità di impegno e una curiosità uguale a tutti”.

Martha raggiunge il pubblico attraverso i social network: “Instagram è la piattaforma perfetta per trasmettere pensieri sul valore delle cose, sulla moda veloce, sul consumismo e la re-proposizione di oggetti di stato basso ma di enorme potenziale. Attualmente – ha concluso – sto mostrando le collezioni primavera / estate 2020 di modisteria, separati e accessori trovati per le strade, le paludi d’acqua salata e le spiagge, ritagli di carta da autoritratti, cestini per il riciclaggio e negozi di beneficenza rinvenuti a Essex, nel Regno Unito”. Il progetto sta riscuotendo molto successo anche oltre oceano, tanto che anche riviste italiane stanno parlando delle opere dell’artista.

Non posso che condividere in pieno le sue parole e con voi una raccolta di immagini davvero piene di significato.

Verde Alfieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.