Dei tanti modi di leggere e delle gemme nascoste

Stamattina pensavo, quanti diversi modi di leggere ci sono. Non tanto nelle posizioni o nei luoghi, che certamente ognuno ha la poltrona preferita o il pezzo di divano, la coperta o il gatto o il ventilatore, e segnalibri oppure orecchie, e gesti di accompagnamento, caffè, tisane, biscotti. Quanto invece nel libro scelto, nel modo in cui lo si legge, e nelle intenzioni. Quando si è … Continua a leggere Dei tanti modi di leggere e delle gemme nascoste

Quasi pronti a Natale?

Ormai manca poco e possiamo solo dire che i giochi sono fatti o quasi. Io preferisco pensare che siano quasi fatti, perciò vi segnalo che nello store online Alfieri Jewel Design le danze non sono ancora chiuse. Affrettatevi con i vostri ultimi acquisti, avete ancora qualche giorno di tempo, se siete a Milano la consegna sarà a mano, mentre per il resto d’Italia ci affidiamo … Continua a leggere Quasi pronti a Natale?

Omaggio a Martha Haversham

Oggi vi porto con me nell’incredibile mondo artistico di Martha Haversham. L ‘artista britannica Martha Haversham produce un’arte che cattura, c’è poco da dire. E così è stato per me quando l’ho scoperta non molto tempo fa. Martha Haversham è un’artista britannica che recupera oggetti abbandonati o buttati nella spazzatura: pezzi di plastica, bottoni, cubetti di zucchero, foglie secche e fiori prendono nuova vita e … Continua a leggere Omaggio a Martha Haversham

Perché uso la carta e non un metallo prezioso?

Perchè uso la carta e non un metallo, ad esempio, per creare i miei gioielli? Ho una lista di motivazioni lunghissima. Trovate un minuto del vostro tempo per leggere questo post e non soffermatevi solo sulle foto che ho scelto per coinvolgervi nella lettura, anche se è proprio da qui che voglio partire. Innanzitutto, cos’è la carta? È un frammento di natura che l’uomo usa … Continua a leggere Perché uso la carta e non un metallo prezioso?

Letture in corso. Anche l’occhio vuole la sua parte

Ci sono dei libri che sono belli. Belli proprio da guardare. Non parlo di libri d’arte, o illustrati, ma di libri normali, romanzi o saggi. Con delle copertine particolarmente suggestive, o dei formati originali, o comunque un qualcosa che li distingue dal resto. Libri che vi dispiace mettere in libreria come qualsiasi, ma che in genere non avete spazio per offrirgli una collocazione più adatta. … Continua a leggere Letture in corso. Anche l’occhio vuole la sua parte

E se smettessimo di arrovellarci sul futuro e ci occupassimo del nostro passato?

Il futuro ci ossessiona da tempo, e non se ne può più. Ci ossessiona culturalmente, magari anche un po’ individualmente, ma soprattutto come “discorso culturale”. Avete presente i vari ci stanno rubando il futuro, non c’è futuro, ma anche il futuro sarà così, il prodotto del futuro… tutti che fanno previsioni e nessuno che può davvero prevedere quello che succederà (Covid docet). Invece possiamo studiare … Continua a leggere E se smettessimo di arrovellarci sul futuro e ci occupassimo del nostro passato?