Quando c’erano i romanzi a puntate

Uno dei libri che sto leggendo in questo momento è Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas. È probabile che qualcuno di voi si ricordi lo sceneggiato televisivo di ormai parecchi anni fa, oppure il film. E di sicuro in molti l’hanno letto ed è considerato un classico, seppure un po’ sui generis. Il conte di Montecristo è quello che oggi verrebbe definito un romanzo … Continua a leggere Quando c’erano i romanzi a puntate

Leggere è chic, ma sul serio

Lo chic non è solo una questione di vestiti. Anzi. Tutto sommato conta di più come si portano i vestiti che i vestiti stessi. Ce ne accorgiamo spesso, quando per esempio vediamo qualcuno che ci colpisce per il suo stile, e guardandolo bene quello stile è fatto di niente; magari anche di qualcosa di palesemente vecchio e strausato. Allo stesso modo ci capita di vedere … Continua a leggere Leggere è chic, ma sul serio

#iorestoacasa giorno 3. I diari di bordo e il tempo

È mercoledì e sono ospite di Alfieri Magazine, ma continuo il diario di #iorestoacasa. Pensavo ieri sera, i blog sono dei diari di bordo online, la parola blog, non ce lo ricordiamo più ma è la contrazione di weblog, e log erano i diari dei capitani delle navi quando le navi stavano in viaggio mesi e non sapevano mai bene quando sarebbero arrivati. E si … Continua a leggere #iorestoacasa giorno 3. I diari di bordo e il tempo

Il grande ritorno degli orologi da polso

La casualità ha una grande parte nella nostra vita. Mai ci è stato chiaro come in questo momento, in cui un virus sembrerebbe non troppo letale ha creato una confusione enorme, dentro la quale ognuno di noi si muove come sa e come può. E in questa casualità mi sono imbattuta in un articolo sugli orologi e il loro ritornare di moda. Siccome non avevo … Continua a leggere Il grande ritorno degli orologi da polso

E non ci indurre in tentazione. A proposito di moda e sostenibilità (ancora, sì)

Torno su un tema che mi sta a cuore, l’insostenibilità della moda, come sistema industriale ma anche come scelta individuale. Come sempre c’è un articolo di The Guardian, dietro i miei ragionamenti. Una giornalista di moda che per un anno non ha comprato niente. Svelando a se stessa, e a chi la legge, quello che si nasconde dietro lo shopping della “fast fashion”, della moda … Continua a leggere E non ci indurre in tentazione. A proposito di moda e sostenibilità (ancora, sì)